A cura di:

Pietro Spagnulo

Pietro Spagnulo

Psichiatra, psicoterapeuta cognitivo comportamentale, docente di terapie cognitive di terza generazione integrate con la mindfulness, fondatore dell'Istituto per la Applicazioni della Mindfulness alla psicoterapia e la medicina, autore di numerose opere scientifiche e psicoeducazionali sui principali disturbi e problemi psicologici. Esercita attività libero professionale a Roma.

Disturbo di panico

Pietro Spagnulo


Uno dei fraintendimenti più diffusi sul Disturbo di Panico è che si tratti di un disturbo di attacchi di panico. In altri termini, chi soffre di questo problema pensa che se si hanno degli attacchi di panico vuol dire che si soffre di panico.

In realtà la situazione è completamente diversa.

Avere degli episodi di ansia intensa o panico non è sufficiente per fare diagnosi di Disturbo di Panico. Infatti molte persone hanno avuto o hanno episodi di ansia intensa o panico senza soffrire affatto del disturbo.

Per diagnosticare questa condizione è necessario rilevare che esista una significativa paura di avere altri attacchi di panico, al punto da evitare posti, azioni e situazioni che vengono associati all'idea di poter avere un attacco di panico.

Nel caso dell'Agorafobia (un problema molto vicino al Disturbo di Panico) questa distinzione appare ancora più rilevante: chi soffre di agorafobia può anche non aver mai avuto un attacco di panico. Quel che conta, ancora una volta, è il comportamento di evitamento, il cambiamento dello stile di vita in funzione del tentativo di non provare ansia nelle situazioni temute.

Gli attacchi di panico, infatti, da un punto di vista fisiologico non sono altro che stati di allarme accompagnati da paure catastrofiche come la paura di morire, di aver un grave malore, di perdere il controllo, o di impazzire e non sono codificati come disturbi in se stessi. Gli stessi sintomi degli attacchi di panico sono estramamente variabili e vanno dalla banale tensione muscolare a tremori, sudore, o tachicardia, fino a vaghe sensazioni di instabilità, irrealtà.

Non sono i sintomi infatti a caratterizzare gli attacchi di panico, ma l'interpretazione soggettiva catastrofica di quei sintomi. La sensazione di tachicardia, ad esempio, può essere vissuta come stato di ansia da qualcuno, e come un segnale che stia accadendo qualcosa di terribile nel caso del panico.

In sintesi, ciò che realmente caratterizza il Disturbo di Panico e l'Agorafobia è l'evitamento di posti, situazioni, circostanze, o il ricorrere a rituali rassicuranti, al fine di non vivere stati di allarme che sono percepiti come estremamente pericolosi.

E dal momento che, come abbiamo visto, gli attacchi di panico non sono altro che stati di allarme, le persone che soffrono di questo disturbo sviluppano un evitamento di tutto ciò che possa comportare anche i più lievi stati di allarme, anche i più piccoli e irrilevanti. Ciò comporta uno stato di ansia all'idea di stare in ansia, e la tendenza a amplificare la propria ansia fino a stati di panico. Nel caso dell'agorafobia ciò che si evita sono gli spazi aperti, la sensazione di allontanarsi da luoghi sicuri (vai qui per maggiori informazioni sull'agorafobia)

Ne deriva che per superare il problema è fondamentale, anche se paradossale, ristabilire un buon rapporto con la propria ansia e con il proprio allarme.

Le strategie terapeutiche cognitivo comportamentali mirano appunto a questo scopo identificando le proprie paure catastrofiche in relazione ai propri attacchi di panico. Mirano a distinguere la realtà dalla propria fantasia, ridimensionando la paura di stare in ansia e quindi interrompendo il circolo vizioso del panico. 

Fai il test sul Disturbo di panico

Vedi anche

Programma ACT per il panico

Programma ACT per il panico

Il programma di mindfulness e Acceptance and Commitment Training per il panico in videoconferenza live interattiva con Pietro Spagnulo. Un percorso innovativo basato sulle più recenti conoscenze sul superamento del problema, insieme all'autore di Liberi dal Panico, un best-seller psicoeducazionale consigliato dagli psicoterapeuti a coloro che soffrono del problema.

Vai alla preview


Ebook

Liberi dal panico cover

Liberi dal panico

Pietro Spagnulo

La versione ebook di un classico della terapia cognitivo comportamentale di terza generazione del Disturbo di Panico.

liberi dlla timidezza e dalla fobia sociale cover

Liberi dalla timidezza e dalla fobia sociale

Pietro Spagnulo

Come superare la timidezza e la fobia sociale con la terapia cognitivo comportamentale di terza generazione.

panic defusion cover

Panic defusion essential mini guide

Pietro Spagnulo

The last clinical research on panic attacks explained and applied to reality step by step. In Inglese.

Audio

Corsi & eventi

Liberi dal panico cover

Calmarsi durante un attacco di panico

Pietro Spagnulo

Mini corso pratico online sulle strategie per calmarsi durante un attacco di panico. Corso psicoeduzionale per tutti.

Programma ACT per il panico

Corso anti panico

Pietro Spagnulo

Un videocorso innovativo di Pietro Spagnulo, basato sulla mindfulness e l'Acceptance and Commintment Therapy, per sapere cosa fare quando si soffre di panico o agorafobia.